Presentazione

I contenuti del Corso

Il Corso rilascia il titolo di Laurea magistrale in Turismo, Territorio e Sviluppo Locale. Per conseguire questo titolo lo studente deve acquisire un totale di 120 crediti formativi universitari (CFU) così ripartiti:

  • 82 CFU relativi a insegnamenti caratterizzanti e affini;
  • 38 CFU relativi ad altre attività formative (conoscenza della lingua straniera, laboratori e tirocini formativi, attività formative a scelta autonoma dello studente, attività formative relative alla prova finale per il conseguimento del titolo di studio).

 

Il percorso formativo si sviluppa assegnando al primo anno, di norma, le attività caratterizzanti obbligatorie. Al secondo anno, invece, sono previsti approfondimenti tematici attraverso insegnamenti e laboratori, nonché l' attività di stage e la prova finale.

La Laurea Magistrale in Turismo, Territorio e Sviluppo locale consente di proseguire ulteriormente gli studi nell’ambito dei Master di secondo livello o dei Dottorati di ricerca.

 

Le competenze sviluppate

Il Corso di Laurea magistrale in Turismo, Territorio e Sviluppo locale offre un insieme di conoscenze e competenze, interdisciplinari e polivalenti, utile ad affrontare con capacità progettuali e decisionali un sistema di fenomeni complessi come quello rappresentato dalle attività turistiche e dalle loro relazioni con il territorio.

A tal fine l’offerta didattica è articolata in tre principali Aree tematiche:

  • analisi territoriale;
  • variabili dello sviluppo locale;
  • ruolo del turismo come attivatore di sviluppo economico, sociale e ambientale.

 

Per ogni Area  vengono evidenziati specifici obiettivi dell’offerta didattica indirizzata a far sì che gli studenti siano in grado di:

  • area ‘analisi territoriale’: “leggere” un territorio dal punto di vista economico, geografico, storico, demografico e ambientale;
  • area ‘variabili dello sviluppo locale’: individuare, in una interpretazione multidisciplinare, quali siano le variabili chiave - ambientali, paesaggistiche, sociali, culturali, economiche - attraverso le quali sia possibile stimolare lo sviluppo locale. In quest’area è compresa la conoscenza delle principali linee di politica economica - attuate a livello internazionale, nazionale e locale - e delle metodologie di accesso all’accreditamento e ai finanziamenti da queste previste;
  • area ‘ruolo del turismo come attivatore di sviluppo economico, sociale ed ambientale’: elaborare progetti turistici sostenibili non soltanto dal punto di vista settoriale ma, in una logica più ampia, anche in relazione alle caratteristiche del territorio ed alle variabili chiave individuate come attivatrici di sviluppo.

 

Gli sbocchi professionali

Il Corso di Laurea magistrale in Turismo, Territorio e Sviluppo locale si propone di offrire un insieme interdisciplinare e polivalente di competenze specialistiche che consentano di svolgere ruoli di coordinamento, comunicazione e gestione nell’ambito dell’offerta turistica e, più in generale, dell’incoming. Ciò in conformità dell’istituzione di una legge nazionale istitutiva, all’art. 5, dei "sistemi turistici locali" (Legge n. 135/2001) e dell’attivazione di normative analoghe da parte di un numero crescente di Regioni italiane.

Accanto alla capacità di operare nel sistema nazionale al fine di promuovere una crescita turistica mirata al coinvolgimento delle comunità locali e del turismo integrato, anche a livello di partnership pubblico-privato, il Corso si prefigge di promuovere la capacità di operare nell’ambito di realtà territoriali differenti per promuovere uno sviluppo turistico responsabile e integrato, anche nel quadro della cooperazione internazionale.

Gli sbocchi professionali previsti sono i seguenti:

  • esperti nelle analisi di mercato e specialisti nelle pubbliche relazioni e dell’immagine, in particolare per quanto riguarda il settore turistico;
  • studiosi e ricercatori in riferimento al ruolo del turismo nell’organizzazione dello spazio, nella trasformazione dei rapporti di genere e di generazione, nella promozione e rivalorizzazione del territorio (specialisti in scienze sociologiche e antropologiche, in particolare per quanto riguarda le specifiche competenze relative alle professioni di geografo e sociologo del turismo);
  • esperti in programmi e piani economici di sviluppo regionale;
  • specialisti di marketing e management turistico e specialisti del marketing strategico;
  • esperti di promozione turistica;
  • responsabili del turismo sociale.

 

Nel quadro di tali mansioni, i laureati nel Corso di Laurea magistrale in Turismo, Territorio e Sviluppo locale potranno operare in aziende turistiche del ricettivo e dell’incoming; potranno, inoltre, svolgere attività di consulenti per gli enti locali e per le imprese operanti nell’industria turistica.

In particolare il Corso prepara alla professione di:

  • analisti di mercato;
  • specialisti delle pubbliche relazioni, dell'immagine e professioni assimilate;
  • specialisti dei sistemi economici;
  • sociologi;
  • antropologi;
  • geografi;
  • agenti di viaggio.